Saturday, 13 September 2014

Poesia di Marco Cinque

Papà costruisce mine

Ho finito il turno
alla fabbrica di mine
e stasera
parlerò al mio bambino

gli dirò: “figliolo
i paesi civili
costruiscono armi evolute
per i popoli
incivili e involuti

ma non sprecare il cibo
figlio mio
perché ogni morso di questo pane
costa una vita

innocente come la tua”.

(da Articolo 1, una Repubblica AFfondata sul Lavoro)

No comments:

Post a Comment